Manutenzione Assistenza Tecnica

Nell'ambito della nuova riforma scolastica degli Istituti Professionali, il diplomato nell'indirizzo "Manutenzione e assistenza tecnica" possiede le competenze per gestire, organizzare ed effettuare interventi di installazione e manutenzione ordinaria, di diagnostica, riparazione e collaudo relativamente a sistemi, impianti e apparati tecnici, anche marittimi.

 

Le sue competenze tecnico-professionali sono riferite alle filiere dei settori produttivi generali (meccanica, termotecnica, elettrotecnica ed elettronica) e specificatamente sviluppate in relazione alle esigenze espresse dal territorio.

 

 

In particolare, il diplomato sarà in grado di:
  • controllare e ripristinare, durante il ciclo di vita degli apparati e degli impianti, la conformità del loro funzionamento alle specifiche tecniche, alle normative sulla sicurezza degli utenti e sulla salvaguardia dell’ambiente;
  • osservare i principi di ergonomia, igiene e sicurezza che presiedono alla realizzazione degli interventi;
  • organizzare e intervenire nelle attività per lo smaltimento di scorie e sostanze residue, relative al funzionamento delle macchine, e per la dismissione dei dispositivi;
  • utilizzare le competenze multidisciplinari di ambito tecnologico, economico e organizzativo presenti nei processi lavorativi e nei servizi che lo coinvolgono;
  • gestire funzionalmente le scorte di magazzino e i procedimenti per l’approvvigionamento;
  • reperire e interpretare documentazione tecnica;
  • assistere gli utenti e fornire le informazioni utili al corretto uso e funzionamento dei dispositivi;
  • agire nel suo campo di intervento nel rispetto delle specifiche normative ed assumersi autonome responsabilità;
  • segnalare le disfunzioni non direttamente correlate alle sue competenze tecniche;
  • operare nella gestione dei sevizi, anche valutando i costi e l’economicità degli interventi.
Il primo biennio (classi prima e seconda) è comune.

 

In terza si avrà la possibilità di scegliere tra le due opzioni proposte:

  • APPARATI, IMPIANTI E SERVIZI TECNICI INDUSTRIALI E CIVILI
  • MANUTENZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO
Questo permette agli studenti nei primi due anni del percorso quinquennale di riflettere ulteriormente sul percorso scelto e decidere il percorso successivo conoscendo meglio le proprie risorse e attitudini.

 

Al termine del corso di studi quinquennale lo studente avrà la possibilità di:

  • INSERIRSI NEL MONDO DEL LAVORO
  • PROSEGUIRE NEL SISTEMA DELL'ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE
  • PROSEGUIRE NEI PERCORSI UNIVERSITARI
Nella sede coordinata di Bovolone è disponibile solo l'opzione " APPARATI, IMPIANTI E SERVIZI TECNICI INDUSTRIALI E CIVILI".
 

QUADRO ORARIO SETTIMANALE

 

 
Materie trasversali
I
II
III
IV
V

MATERIE

COMUNI

Lingua e letteratura italiana
4
4
4
4
4
Storia
2
2
2
2
2
Lingua inglese
3
3
3
3
3
Matematica
4
4
3
3
3
Diritto ed economia
2
2
     
Scienze della terra e biologia
2
2
     
Scienze motorie e sportive
2
2
2
2
2
Religione/Attività integrative
1
1
1
1
1
Materie di indirizzo
     
 
 
Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica
3
3
     
Tecnologie dell'informazione e della comunicazione
2
2
     
Scienze integrate: Fisica
2...1*
2...1*
     
Scienze integrate: Chimica
2...1*
2...1*
     
Laboratori tecnologici ed esercitazioni
3
3
4
3
3
APPARTATI, IMPIANTI E SERVIZI TECNICI INDUSTRIALI E CIVILI Tecnologie meccaniche ed applicazioni    
5...2*
4...2*
4...2*
Tecnologie elettriche-elettroniche, dell’automazione e applicazioni
   
5...2*
5...2*
3...2*
Tecnologie e tecniche di installazione e di manutenzione di apparati e impianti civili e industriali
   
3...2*
5...2*
7...2*

MANUTENZIONE

DEI MEZZI DI TRASPORTO

Tecnologie meccaniche ed applicazioni    
5...2*
5...2*
4...2*
Tecnologie elettriche-elettroniche ed applicazioni
   
5...2*
4...2*
3...2*
Tecnologie e tecniche di diagnostica e manutenzione dei mezzi di trasporto
   
3...2*
5...2*
7...2*
 
TOTALE ORE
32
32
32
32
32
  le ore di laboratorio con (*) = ore di compresenza

 

APPARATI, IMPIANTI E SERVIZI TECNICI INDUSTRIALI E CIVILI

 

Nell’indirizzo “Manutenzione e assistenza tecnica”, l’opzione “Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili” specializza e integra le conoscenze e competenze in uscita dall’indirizzo, coerentemente con la filiera produttiva di riferimento e con le esigenze del territorio, con competenze rispondenti ai fabbisogni delle aziende impegnate nella manutenzione di apparati e impianti elettrici, elettromeccanici, termici, industriali e civili, e relativi servizi tecnici.

 

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato in “Manutenzione e assistenza tecnica”, opzione “Apparati, impianti e servizi tecnici industriali” consegue i risultati di apprendimento descritti nel punto 2.3 dell’Allegato A), di seguito descritti in termini di competenze:

 

1)
Comprendere, interpretare e analizzare schemi di apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili;
2)
Utilizzare strumenti e tecnologie specifiche nel rispetto della normativa sulla sicurezza;
3)
Utilizzare la documentazione tecnica prevista dalla normativa per garantire la corretta funzionalità di apparecchiature, impianti e sistemi tecnici per i quali cura la manutenzione, nel contesto industriale e civile;
4)
Individuare i componenti che costituiscono il sistema e i vari materiali impiegati, allo scopo di intervenire nel montaggio, nella sostituzione dei componenti e delle parti, nel rispetto delle modalità e delle procedure stabilite;
5)
Utilizzare correttamente strumenti di misura, controllo e diagnosi, eseguire le regolazioni degli apparati e impianti industriali e civili di interesse;
6)
Garantire e certificare la messa a punto a regola d'arte degli apparati e impianti industriali e civili, collaborando alle fasi di installazione, collaudo e di organizzazione-erogazione dei relativi servizi tecnici;
7)
Agire nel sistema di qualità, reperire le risorse tecniche e tecnologiche per offrire servizi efficienti ed efficaci.

 

Nell’indirizzo “Manutenzione e assistenza tecnica”, l’opzione “Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili” specializza e integra le conoscenze e competenze in uscita dall’indirizzo, coerentemente con la filiera produttiva di riferimento e con le esigenze del territorio, con competenze rispondenti ai fabbisogni delle aziende impegnate nella manutenzione di apparati e impianti elettrici, elettromeccanici, termici, industriali e civili, e relativi servizi tecnici.

 

MANUTENZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO

 

Nell’indirizzo “Manutenzione e assistenza tecnica”, l’opzione “Manutenzione mezzi di trasporto” specializza e integra le conoscenze e competenze in uscita dall’indirizzo, coerentemente con la filiera produttiva di riferimento e con le esigenze del territorio, con competenze rispondenti ai fabbisogni delle aziende impegnate nella manutenzione di apparati e impianti inerenti i mezzi di trasporto di interesse, terrestri, aerei o navali, e relativi servizi tecnici.

 

A conclusione del percorso quinquennale, il diplomato in “Manutenzione e assistenza tecnica” - opzione “Manutenzione mezzi di trasporto”” consegue i risultati di apprendimento descritti nel punto 2.3 dell’Allegato A), di seguito descritti in termini di competenze:

 

1)
Comprendere, interpretare e analizzare la documentazione tecnica relativa al mezzo di trasporto;
2)
Utilizzare, attraverso la conoscenza e l'applicazione della normativa sulla sicurezza, strumenti e tecnologie specifiche;
3)
Seguire le normative tecniche e le prescrizioni di legge per garantire la corretta funzionalità del mezzo di trasporto e delle relative parti, di cui cura la manutenzione nel contesto d'uso;
4)
Individuare i componenti che costituiscono il sistema e i vari materiali impiegati, allo scopo di intervenire nel montaggio, nella sostituzione dei componenti e delle parti, nel rispetto delle modalità e delle procedure stabilite;
5)
Utilizzare correttamente strumenti di misura, controllo e diagnosi, eseguire le regolazioni dei sistemi e degli impianti relativi al mezzo di trasporto;
6)
Garantire e certificare la messa a punto a regola d'arte del mezzo di trasporto e degli impianti relativi, collaborando alle fasi di installazione, collaudo ed assistenza tecnica degli utenti;
7)
Agire nel sistema di qualità, gestire le esigenze del committente, reperire le risorse tecniche e tecnologiche per offrire servizi efficaci ed economicamente correlati alle richieste.

 

Nell’indirizzo “Manutenzione e assistenza tecnica”, l’opzione “Manutenzione mezzi di trasporto” specializza e integra le conoscenze e competenze in uscita dall’indirizzo, coerentemente con la filiera produttiva di riferimento e con le esigenze del territorio, con competenze rispondenti ai fabbisogni delle aziende impegnate nella manutenzione di apparati e impianti inerenti i mezzi di trasporto di interesse, terrestri, aerei o navali, e relativi servizi tecnici.

 

I ragazzi che sceglieranno i 5 anni seguiranno un percorso che sarà improntato sulla salvaguardia dell’ambiente, sulle energie alternative, sullo sviluppo sostenibile. Al termine dei 5 anni potranno ottenere ( in tutte e due le opzioni “Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili”e “Manutenzione dei mezzi di trasporto”) una certificazione che darà un vantaggio nell’inserimento lavorativo.

 

 

Ecco lo slogan IL GIORGI ECO SI’